Sentenza Borghi, la solidarietà di SEL-Sinistra Italiana all’ex sindaco di Gavorrano

aprile 20, 2016 in Comunicati stampa da Redazione

Assistiamo, increduli, ad un nuovo capitolo dell’incredibile vicenda che riguarda l’ex sindaco di Gavorrano, Massimo Borghi. Decaduto per aver consegnato con due giorni di ritardo la richiesta di aspettativa per partecipare alle elezioni amministrative del 2011, che tra l’altro aveva vinto, a Borghi si chiede oggi di risarcire il Comune, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale, l’Avvocatura e addirittura il Poligrafico e la Zecca dello Stato per un totale di 16mila euro con sentenza depositata dalla Corte dei Conti. L’errore formale c’è stato, ma è evidente la sproporzione e l’accanimento contro un sindaco due volte eletto dai propri concittadini, che sette anni fa ha vinto le primarie, ha avviato una battaglia dura contro il gioco d’azzardo, ed ha dato voce alla buona politica. I fatti di Gavorrano sono grotteschi e fuori da ogni logica e buonsenso. A Massimo Borghi esprimiamo tutta la solidarietà, la vicinanza ed il sostegno di SEL-Sinistra Italiana.

On. Nicola Fratoianni, coordinatore nazionale SEL
On. Marisa Nicchi, SEL-Sinistra Italiana
Sen. Alessia Petraglia, SEL-Sinistra Italiana
Giuseppe Brogi, coordinatore regionale SEL Toscana
Marco Sabatini, coordinatore provinciale SEL Grosseto
Nicola Menale, coordinatore SEL Gavorrano